Controlli a ultrasuoni IRIS e Controlli a correnti indotte Eddy Current e Remote Field Test (RFT)
Controlli a ultrasuoni IRIS e Controlli a correnti indotte Eddy Current e Remote Field Test (RFT)
Controlli a ultrasuoni IRIS e Controlli a correnti indotte Eddy Current e Remote Field Test (RFT)
Controlli a ultrasuoni IRIS e Controlli a correnti indotte Eddy Current e Remote Field Test (RFT)
Controlli a ultrasuoni IRIS e Controlli a correnti indotte Eddy Current e Remote Field Test (RFT)
Controlli a ultrasuoni IRIS e Controlli a correnti indotte Eddy Current e Remote Field Test (RFT)
Controlli a ultrasuoni IRIS e Controlli a correnti indotte Eddy Current e Remote Field Test (RFT)
Controlli a ultrasuoni IRIS e Controlli a correnti indotte Eddy Current e Remote Field Test (RFT)
Controlli a ultrasuoni IRIS e Controlli a correnti indotte Eddy Current e Remote Field Test (RFT)
Controlli a ultrasuoni IRIS e Controlli a correnti indotte Eddy Current e Remote Field Test (RFT)

Iris & Eddy Current + RFT - ET

Controlli a ultrasuoni IRIS e Controlli a correnti indotte Eddy Current e Remote Field Test (RFT)

Controlli impiegati nel settore industriale e in ambito ferroviario e aereonautico.

Il controllo ad ultrasuoni IRIS è impiegato per controlli su un largo spettro di materiali inclusi tubi ferrosi, non-ferrosi e non-metallici.

La tecnica IRIS è impiegata per il controllo di:

  • Fasci tubieri scambiatori, condensatori, refrigeranti
  • Aircooler
  • Reattori tubolari

La tecnica rileva e valuta riduzioni delle pareti dovute a corrosione, erosione, usura e pitting.

La tecnologia IRIS sfrutta gli ultrasuoni propagati da una sonda con testa rotante che viene fatta scorrere all'interno del tubo che si vuole analizzare.

I vantaggi del metodo sono:

  • valore immediato dello spessore residuo
  • possibilità di registrare le scansioni effettuate
  • non necessita di tubi campione, basta sapere il materiale e la sua velocità di propagazione del fascio ultrasonoro.

Il controllo con correnti indotte Eddy Current & Remote Field Test (RFT)

Il controllo con correnti indotte sfrutta la variazione di un campo magnetico (campo primario) attraverso il passaggio di una bobina per creare una corrente parassita nel pezzo da controllare e creare un secondo campo magnetico (campo secondario).

I difetti rilevabili sono:

  • tutti quelli che comportano una deviazione o variazione del campo magnetico
  • variazioni nello spessore del pezzo
  • difetti superficiali o sub-superficiali dell'interno del tubi
  • fori passanti
  • cricche

I materiali che si possono controllare devono avere buona conducibilità elettrica e NON essere ferromagnetici.
In caso il materiale fosse ferromagnetico si esegue un controllo similare ma con una sonda differente detta Remote Field Test (RFT) - Controllo Campo Remoto.

ISPECO impiega per la maggior parte dei casi questa tecnica per il controllo di:

  • Fasci tubieri scambiatori, condensatori, refrigeranti
  • Aircooler
  • Reattori tubolari

La sonda per il controllo deve essere di dimensioni adeguate e quindi è possibile che per ogni apparecchiatura, sia costruita a misura. Per effettuare la taratura della sonda e per fare il controllo è indispensabile un tubo campione. Su questo tubo (tubo campione) saranno fatti dei difetti artificiali e in base a questo si potranno stimare i difetti riscontrati in campo.

ISPECO è dotata di strumentazione e di una gamma di sonde e pezzi campione in modo tale da coprire la maggior parte di tipologie di tubazioni e diametri.
Il controllo EDDY CURRENT non è applicato al solo settore industriale (fasci tubieri ecc.), ma anche in ambito ferroviario e aereonautico.

ISPECO è dotata anche di strumentazione idonea (sonde tastatrici, tipo penna), per il controllo di saldature, rivetti ecc.

Ispeco srl | Via Trieste, 111 - 17047 Vado Ligure | P.IVA/C.F. 00975490095 | Cookies | Privacy
Grafica, webdesign e seo: Studio Orasis design